Inseriti nella comunità fusignanese

La scuola d’Infanzia “Maria Ausiliatrice” opera a Fusignano, in provincia di Ravenna, un comune di poco più di 8000 abitanti, facente parte dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Bagnato dal fiume Senio e quasi totalmente distrutto dal secondo conflitto mondiale, è stato ricostruito senza tener conto del patrimonio storico ma delle nuove esigenze della popolazione: sono stati abbattuti i ruderi sia del palazzo Piancastelli sia della chiesa arcipretale, dall’enorme cupolone. Inoltre, l’area su cui sorgeva il castello con il giardino all’inglese dei Calcagnini è stata lottizzata per lasciare il posto a case popolari.

La sua vocazione rurale non ha impedito uno sviluppo artigianale molto forte negli anni “60 soprattutto nel settore calzaturiero, che ha richiamato all’epoca una immigrazione interna notevole. Oggi sono poche le attività artigianali e industriali in loco e tante persone hanno trovato occupazione nelle città limitrofe: Lugo, Faenza, Ravenna, …

Il tessuto sociale è cambiato e sta cambiando rapidamente ma ancora è caratterizzato da una certa solidarietà che si esprime anche attraverso le diverse associazioni di volontariato presenti. Sempre più significativa è l’immigrazione da altri paesi (Marocco, Romania, Senegal, Macedonia, …) che si sta inserendo abbastanza linearmente nel contesto del paese, a partire dalla frequentazione scolastica dei bambini e ragazzi nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Oltre alla parrocchia San Giovanni Battista, nel centro del paese, sono presenti anche Santa Maria del Pilaro nella frazione di Maiano Monti e San Savino nella frazione omonima, che, insieme a Sant’Antonio Abate di Masiera (comune di Bagnacavallo) e Santa Maria Assunta in Bizzuno (comune di Lugo), compongono una unica Unità Pastorale.

I Testimoni di Geova dispongono di una Sala del Regno e si è costituita da diversi anni l’Associazione di Cultura Islamica che raccoglie e coordina i musulmani che abitano nella zona.

In paese è presente la Biblioteca «Carlo Piancastelli», il Museo Civico «San Rocco», Centro culturale «Il Granaio», la Scuola di Musica «Arcangelo Corelli», la Scuola di Danza, il Centro di animazione «Il Cerchio» (doposcuola che offre anche al mattino laboratori creativi alle classi scolastiche), Palestre con diverse associazioni sportive che propongono vari sport (calcio, basket, ciclismo, …). Inoltre altri punti di riferimento culturali e per il divertimento sono l’Auditorium Corelli comunale e il Cinema Teatro Moderno parrocchiale.

E’ in essere una Convenzione con il Comune che in questo modo sostiene economicamente la nostra scuola, nell’ambito di realizzazione del sistema integrato di istruzione che prevede il ministero della pubblica istruzione.